PAOLO BRUNELLO oboe
LUCA LUCCHETTA clarinetto
ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO
Direttore MIMMA CAMPANALE

WOLFGANG AMADEUS MOZART
Evoluzione di un genio

sabato 29 settembre ACQUISTA

20:30

Venezia

SCUOLA GRANDE DI SAN ROCCO - Sala Capitolare

MIMMA CAMPANALE

direttore d’orchestra

Nata nel 1990, comincia lo studio del pianoforte all’età di sei anni, partecipa a numerosi concorsi a livello nazionale ed europeo, vincendo primi premi nella sua categoria. Nel 2000 incide un CD per l’associazione musicale Igor Strawinsky di Bari eseguendo brani per pianoforte di autori contemporanei. Collabora come pianista in diversi concerti con l’orchestra e il coro Mysticus concentus della cappella musicale di Melfi. Studia, inoltre, canto con Giacomo Colafelice e partecipa a masterclass internazionali tenute da Bob Stoloff. Accanto agli studi musicali, nel 2012 consegue la laurea in Psicologia presso l’Università degli studi di Bari presentando uno studio sperimentale sulla valenza emozionale del linguaggio musicale. Sin da tenera età mostra una precoce inclinazione per gli studi di Direzione d’Orchestra, laureata col massimo dei voti, ha diretto in diverse occasioni l’Orchestra sinfonica del Conservatorio N. Piccinni di Bari, l’Orchestra Amici della Musica di Ruvo di Puglia e l’Orchestra sinfonica del Conservatorio U. Giordano di Foggia. Ha debuttato nel teatro lirico dirigendo Così fan tutte di Mozart presso il teatro U. Giordano di Foggia, recentemente riaperto al pubblico. Mostra un particolare interesse per la musica contemporanea seguendo i corsi di composizione di Daniele Bravi e masterclass di Ivan Fedele. È stata assistente di Marco Angius per la messa in scena di Luci mie traditrici di Salvatore Sciarrino presso il teatro Comunale di Bologna.

PAOLO BRUNELLO

oboe

Ha studiato presso il Conservatorio A. Steffani di Castelfranco Veneto sotto la guida di R. Cesena ed ha frequentato in seguito la Hochschule der Kuenste di Berlino, sotto la guida del Maestro H. Schellenberger.

Ha partecipato ai corsi di perfezionamento tenuti da A. Loppi a Pescara e da L. Koch al Mozarteum di Salisburgo.

Ha svolto un’intensa attività concertistica sia come solista che in gruppi da camera. Ha suonato come Primo oboe solista nell’Orchestra Filarmonia Veneta. Ha partecipato al Concorso indetto dal Teatro alla Scala in seguito al quale è stato chiamato a collaborare come Primo Oboe.

Attualmente è Primo oboe dell’Orchestra di Padova e del Veneto.

LUCA LUCCHETTA

clarinetto

Diplomatosi a pieni voti presso il Conservatorio di Venezia sotto la guida di G. Bacchi, si è successivamente perfezionato con T. Friedli e con A. Pay, con il quale ha intrapreso lo studio del clarinetto “antico”.

Successivamente è stato suo assistente in diversi corsi di perfezionamento e master classes ed ha suonato al suo fianco in numerose occasioni, sia su strumenti moderni che su strumenti d’epoca.

Dal 1985 suona nell’Orchestra di Padova e del Veneto, in cui ricopre tuttora il ruolo di primo clarinetto solista e con la quale ha inciso le pagine piú importanti della letteratura sinfonica “classica” (sinfonie di Mozart e Beethoven).

In tale periodo ha collaborato inoltre con le orchestre di numerose città: Napoli (Rai), Venezia (La Fenice), Treviso (Filarmonia Veneta), Milano (La Scala), Parma (Toscanini), Genova (Carlo Felice), diretto da direttori quali G. Sinopoli, P. Maag, L. Maazel, G. Gavazzeni, D. Oren, G. Bertini, C. Hogwood, R. De Burgos, C. Melles C. Thielemann, E. Krivine e P. Herreweghe.

Collabora con diverse orchestre che suonano su strumenti antichi: l’Arte dell’Arco, Orchestra dell’Arcimboldo, La Chambre Philharmonique e l’Orchestre des Champs-Elysées di Parigi.

E’ fondatore dell’Ensemble dell’Arcimboldo, gruppo specializzato in esecuzioni su strumenti d’epoca con il quale ha eseguito le pagine piú importanti del repertorio cameristico scritte per chalumeaux, clarinetti barocchi, clarinetti classici e corno di bassetto. Ha registrato per Claves, Pilz, Ricordi, Velut Luna, Arcophon/Rivo Alto. Da molti anni si dedica inoltre all’insegnamento in scuole di vario genere e in corsi di perfezionamento annuali ed estivi. E’ regolarmente invitato a tenere master classes in numerosi Conservatori Italiani e Scuole di musica. Insegna Clarinetto antico al Conservatorio di Vicenza e collabora per l’insegnamento dei vari tipi di clarinetti con il Conservatorio di Udine.

ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO

Fondata nell’ottobre 1966, in oltre 50 anni di attività l’Orchestra di Padova e del Veneto si è affermata come una delle principali orchestre italiane.

Unica Istituzione Concertistico-Orchestrale (I.C.O.) attiva in Veneto, l’OPV realizza circa 120 tra concerti e recite d’opera ogni anno, con una propria Stagione a Padova, concerti in Regione, per le più importanti Società di concerti e Festival in Italia e all’estero.

Dal 1983 la direzione artistica e musicale dell’Orchestra è stata affidata a Peter Maag (direttore principale, 1983-2001), Bruno Giuranna, Guido Turchi, Mario Brunello (direttore musicale, 2002-2003), Filippo Juvarra. Nel settembre 2015 Marco Angius ha assunto l’incarico di direttore musicale e artistico.

L’OPV annovera collaborazioni con i nomi più insigni del concertismo internazionale, tra i quali si ricordano S. Accardo, M. Argerich, V. Ashkenazy, R. Chailly, R. Goebel, P. Herreweghe, C. Hogwood, S. Isserlis, L. Kavakos, T. Koopman, A. Lonquich, R. Lupu, M. Maisky, Sir N. Marriner, V. Mullova, O. Mustonen, A.S. Mutter, M. Perahia, I. Perlman, S. Richter, M. Rostropovich, K. Zimerman.

Negli ultimi anni l’Orchestra si è distinta anche nel repertorio operistico, riscuotendo unanimi apprezzamenti in diversi allestimenti di opere di Mozart, Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi, Poulenc e Menotti.

Nella Stagione 2015/2016, su ideazione di Marco Angius, l’OPV ha ospitato Salvatore Sciarrino come compositore in residenza realizzando il primo ciclo di Lezioni di suono per Rai5, esperienza che si è poi rinnovata nella Stagione 2016/2017 con Ivan Fedele. Sempre nel 2016, l’esecuzione integrale delle Sinfonie di Beethoven dirette da Angius nell’ambito del Ludwig Van Festival è stata accolta da un eccezionale consenso di pubblico e di critica.

L’Orchestra è protagonista di una vastissima attività discografica che conta più di 60 incisioni per le più importanti etichette. È sostenuta da Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione del Veneto e Comune di Padova.

Programma Evento

SINFONIA N.1 IN MI BEMOLLE MAGGIORE KV16 (1764)

Molto Allegro, Andante, Presto

CONCERTO IN DO MAGGIORE PER OBOE E ORCHESTRA KV271 (1777)

Allegro, Adagio, Rondò

SINFONIA N.2 IN SI BEMOLLE MAGGIORE KV17 (1772)

Allegro, Andante, Minuetto I e II, Presto

CONCERTO IN LA MAGGIORE PER CLARINETTO E ORCHESTRA KV622 (1791)

Allegro, Adagio, Rondò

SINGLE TICKETS

Intero Euro 25.00 - Ridotto Euro 20.00

Euro 15.00 - Concerto 30 settembre

INFO BIGLIETTERIA

I biglietti si possono acquistare presso:

Biglietterie di Venezia Unica di:

  • Venezia: Tronchetto, P.Roma, Ferrovia info point, Ferrovia F18, Rialto linea 2, Lido S. Maria Elisabetta, San Marco Palazzo Correr
  • Mestre: punto vendita Venezia Unica Piazzale Cialdini
  • Dolo: punto vendita Venezia Unica Via Mazzini
  • Sottomarina: punto vendita Venezia Unica Viale Padova
  • Chioggia Vigo: approdo ACTV biglietteria Venezia Unica
  • Presso il call center hello Venezia 0412424
  • La sede dello spettacolo, nel giorno in cui si svolge e nel giorno precedente

Riduzioni (non cumulabili)
Studenti fino a 26 anni; persone sopra i 60 e residenti a Venezia; Riduzione speciale Euro 15.00 per i soci dell’Associazione Amici della Fenice, dell’Ateneo Veneto, AIL, (Associazione Italiana Leucemie), Rotary Club

Gli inviti per il concerto del 9 settembre - Squero di San Trovaso si potranno ritirare presso la biglietteria del Teatro La Fenice dall’inizio della settimana del concerto

Per il concerto di giovedì 4 ottobre al Fondaco dei Tedeschi ci si deve prenotare da lunedì 17 settembre al seguente indirizzo fondaco.colture@dfs.com.