Per ricordare il 150° dalla morte
GIOACHINO ROSSINI
(Pesaro 1792 - Passy 1868)

PETITE MESSE SOLENNELLE

ORIANA KURTESHI soprano
SILVIA REGAZZO mezzosoprano
CARLOS NATALE tenore
ROBERTO MAIETTA basso baritono
Coro IRIS ENSEMBLE
Pianoforti SILVIO CELEGHIN, ALDO ORVIETO
Armonium ALVISE MASON
Direttore MARINA MALAVASI

In collaborazione con ASSOCIAZIONE WAGNER VENEZIA

venerdì 5 ottobre ACQUISTA

20:30

Venezia

Chiesa di San Rocco

ORIANA KURTESHI

Oriana Kurteshi albanese d’origine cominciò la sua carriera internazione all’età di 23 anni come Oscar in Un ballo in maschera di Verdi sotto la direzione di Riccardo Muti alla Scala di Milano, dove è ritornata per il ruolo di Constance ne Les Dialogues des Carmelites sempre sotto la direzione di Riccardo Muti, che le aprirà le porte dei più prestigiosi teatri internazionali fra i quali: Teatro alla Scala, Theatre du Chatelet à Paris, Teatro Nazional de Sao Carlos di Lisbona, l’Opera Royal de Wallonie de Liege, Carlo Felice di Genova, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Comunale di Bologna, Ravenna Festival, Teatro Alighieri di Ravenna, Narodni Opera di Praga, Opera National di Seoul, Every Fisher Hall Concert a New York, Theatre Capitol de Touluse, Opera Mediteranéeo Toulon, Opera National du Rhin Strasburgo, Gran Teatro la Fenice di Venezia, Maggio Musicale di Firenze, Mallorca Festial, Estonian National Opera a Tallinn…
Fra le sue interpretazioni di rilievo si segnalano : Olga in Fedora di Girodano alla Scala di Milano, Oscar in Ballo in maschera, alla Scala di Milano, Comunale di Bologna, con Israeli Philarmonie a Tel Aviv, Gilda in Rigoletto, Adina in Elisir d’amore al National Theater di Seoul, Lisette ne La Rondine al Grand Teatro La Fenice, al Teatro del Giglio Lucca, Nannetta in Falstaff al Narodni Opera di Praga, al Theatre de Toulon, Susanna in Le nozze di Figaro, Marie ne La fille du Règiment a Mallorca, Pamina in Die Zauberflûte al Malibran di Venezia, Juliette in Roméo et Juliette al Teatro Verdi di Pisa, Teatro Alighieri di Ravenna, al National Theater in Tallinn, Lucia in Lucia di Lammermoor a Tirana, Elvira in Italiana in Algeri al ONR di Strasburgo, Sofia ne Il Signor Bruschino al Galuppi Festival Venezia…..
Nell’ambito concertistico Oriana canterà per il Ravenna Festival sotto la direzione di Riccardo Muti, poi Le staggioni di Haydn in Estonia, Matheus Passion e Johannes Passion a Strasburgo, a Trieste per la stagione concertistica 2008 Il sogno di una notte in mezza estate di Mendelssohn, Carmina Burana di Orff a Klagenfurt, a Losanna Salle Pendereski la Messe in C di Mozart, e di nuovo a Strasburgo La messe Saint Cécile de Gounod. A Venezia Die schopfung di Haydn, a Padova il Requiem di Fauré, poi Stabat Mater di Pergolesi, Davide Penitente di Mozart …
Ha lavorato con i migliori Direttori della sua generazione come : Daniel Oren, Riccardo Muti, Daniele Gatti, Carlo Rizzi, Giuliano Carella, Michael Guttler, Gerard Costner, Matteo Beltrani, Marco Letonja, Patrick Fournillier, Marc Elder, Bruno Bartoletti, e Registi come Graham Vick, Liliana Cavani, Christoph Loy, Marianne Clement, Robert Carsen, Jean-Luis Grinda, Luis Miguel Cintra, Andrea Cigni….
Oriana è vincitrice dei Concorsi Internazionali come “Marcello Viotti” a Vercelli, “Corradetti” a Padova, “Hans Gabor Belvedere” a Vienna , “Marie Kraja” a Tirana, “Francisca Quart” a Palma de Mallorca e vincitrice come miglior interprete per la Lideristica, Vincitrice del premio Lucia Valentini Terrani a Padova.
La sua discografia comprende : Le nozze di Figaro di Mozart (Arthaus) alla Scala di Milano con Ildebrando d’Arcangelo e Diana Damrau, La Rondine di Puccini live recording al Theatre du Chatele con Inva Mula Giuseppe Filianoti,
Peace Concert, Every Fisher Hall Concert (Arthaus) con Barbara Frittoli Giuseppe Sabatini, Roberto Frontali, direzione Riccardo Muti.
Nel suo paese Oriana Kurteshi è membro di “Albanian Excellence” nel mondo.

SILVIA REGAZZO

SILVIA REGAZZO si diploma in Canto con lode al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia dopo la laurea in Filosofia all’Università Ca’ Foscari. È vincitrice di Concorsi Internazionali: Toti Dal Monte, Città Lirica Opera-Studio, Città di Bologna (sezione giovani promesse), Giulio Neri (sezione musica da camera). Debutta come Quickly in Falstaff di Verdi al Teatro Sociale di Rovigo. In seguito Hermia in A Midsummer Night’s Dream di B. Britten, Didone in Dido and Aeneas di H. Purcell, Volpino ne Lo Speziale di J. Haydn, Cherubino ne Le Nozze di Figaro e Terza Dama in Die Zauberflöte di W.A. Mozart, Cornelia in Giulio Cesare di G.F. Händel, Orfeo in Orphée di Gluck-Berlioz, Pippo nella Gazza Ladra di Rossini, Stephano in Roméo et Juliette di C. Gounod, Lola in Cavalleria Rusticana, Beppe ne L’Amico Fritz di P. Mascagni, Marta e Pantalis in Mefistofele di A. Boito, Leda in Aquagranda di F. Perocco, Alto 2 in Prometeo di L. Nono, Mother Goose in The Rake’s Progress di I. Stravinsky, il Signor Mozart in Zaide o la chiave dell’illusione di C. Galante e la Capoinfermiera-Rosa Schock in Alfred, Alfred di F. Donatoni.

È stata diretta da F. Luisi, M. Angius, J. Axelrod, D. Matheuz, A. Manacorda, R. Palumbo, J. Webb,  M. Balke, G. Ferro, D. Renzetti, F.M. Carminati, C. Desderi, G.B. Rigon, F.M. Bressan, N. Conti; ha collaborato con registi quali D. Michieletto, L. Kemp, S. Vizioli, M. van Hoecke, A. Cigni, A. De Rosa, A. Tarabella, M. Cappelletti, J.L. Grinda, G. Lavaudant, B. De Tomasi, P.A. Petris, M. Bothe e L. Engels.

Intensa anche l’attività concertistica che comprende lo Stabat Mater di G.B. Pergolesi (RAI recording), il Pulcinella di Stravinskij (Teatro La Fenice, Venezia, Teatro Politeama, Prato), la Nona Sinfonia di Beethoven (apertura Teatro Comunale Città di Vicenza), lo Stabat Mater di J. Haydn (Stresa Festival), lo Stabat Mater di G. Rossini (Ankara, Turchia), il Requiem di W.A. Mozart (in memoria di M. Luzi, Firenze; per Sua Santità, Papa Benedetto XVI a Castelgandolfo; con l’Orchestra Filarmonica della Fenice, Portogruaro; con OPV, Padova), Il Pellegrinaggio della Rosa (Teatro Pergola, Firenze), il ciclo Frauenliebe und Leben (Accademia D. Ciani, Cortina D’Ampezzo; Settimane Musicali Teatro Olimpico, Vicenza) e gli Spanische Liebeslieder di R. Schumann, Das Lied von der Erde di G. Mahler (Scuola di Fiesole, Firenze), gli Zwei Gesänge con viola e pianoforte, gli Zigeuner Lieder e i Volkslieder di Brahms (Festival Portogruaro), i Wesendonck Lieder di R. Wagner (Ridotto Teatro Valli, R. Emilia; Sale Apollinee, Teatro La Fenice-Galuppi Festival, Venezia; Teatro Verdi, Pisa), Shéhérazade di M. Ravel (Teatro Verdi, Pisa), Canti Veneziani di W. Florey, su testi di R. Held, col Quartetto d’archi dell’Ex Novo Ensemble (Sale Apollinee Teatro La Fenice, Venezia), Dieci melodie facili di F. Vacchi su liriche di R. Held per le Settimane Musicali al Teatro Olimpico, Vicenza, Veronica Franco di F. Vacchi, Teatro Malibran, Venezia, oltre a numerosi recitals in Italia, Europa e America Latina (Tournée CIDIM).

Nel repertorio di musica da camera collabora con Orazio Sciortino, Alberto Miodini e Chiara Opalio.

CARLOS NATALE

Di nazionalità italo-argentina, nel 2005 si é diplomato in canto lirico col massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Superiore di Arte del Teatro Colón di Buenos Aires e successivamente si é perfezionato all’ accademia Mozarteum di Salisburgo.

Dopo il suo debutto nel 2000 al Teatro Colòn di Buenos Aires viene invitato regolarmente a rivestire ruoli solistici in numerose opere tra cui “Il ratto dal Serraglio(Pedrillo) , “Turandot” (Pong) , “Sogno di una notte di mezza estate” (Flute) , Don Ottavio nel Don Giovanni,Fenton nel “Falstaff”,”, Camille de Rossignol ne La vedova allegra, Rinuccio nel Gianni Schicchi, ecc. Ha rivestito i panni di Tonio ne “La figlia del reggimento”  presso il teatro Municipale de Temuco (Cile).

La sua versatilità vocale gli ha permesso di affrontare un repertorio molto vasto, dal barocco alla musica contemporanea nei principali teatri europei : Don Ramiro ne “La cenerentola” (Opera de Rouen), Lindoro ne “L’ italiana in Algeri” (Teatro Verdi di Pisa e Teatro Del Giglio di Lucca), Il conte di Almaviva nel “Barbiere di Siviglia” ( Theatre du Capitole di Toulouse), Paride nel “Paride ed Elena” di Gluck ( Teatro Verdi di Pisa, Teatro Goldoni di Livorno, Teatro Del Giglio di Lucca e Teatro  Opera Royal di Wallonie -Liege, Belgio), Ernesto in “Don Pasquale” (Teatro Argentino de la Plata) , Edmondo in “Manon Lescaut” di Puccini (Opera di Roma),  “Il vespro siciliano” (Rossini Opera Festival di Wildbad), “Turandot”  (Festival de Sanxay).Ali ne“L’incontro improvviso“ di Haydn, Clistene ne “L’Olimpiade” di L. Leo ( Teatro Comunale di Bologna), Rinuccio nel “Gianni Schicchi” (Teatro Verdi di Trieste), Il Ratto dal serraglio” (Teatro Olimpico di Vicenza) , “Assassinio nella cattedrale” sotto la direzione del Mtro. Claudio Scimone al Duomo di Milano, Tamino nel “Flauto Magico” (Teatro Malibran di Venezia ),“Romeo e Giulietta” di Gounod (Teatro Verdi di Pisa e Teatro Alighieri di Ravenna),  Pong in “Turandot”  (Teatro Filarmonico di Verona), Ferrando nel “Cosi fan tutte” in tournee nei piu importanti teatri di Olanda e Belgio (Rotterdam, Den Haag, Leuven, Amersfoort, Zwolle) ,Orlando nell “Orlando Paladino” (Teatro dell’Opera di Fribourg e al Teatro dell’Opera di Lausanne), “Carmina Burana” (Teatro Politeama di Palermo), “Armida” di Rossini, il pescatore in “Guglielmo Tell” di Rossini,  Belmonte in “Il ratto dal serraglio” di Mozart,  “Ubu Re” di Penderecky, “Elisabetta regina d’Inghilterra” di Rossini, “La morte in Venezia” di Britten, “Il conte di Luxemburgo” di Lehar, “Don Quichotte” di Massenet, “Lucia di Lammermoor” di Donizetti, Arlecchino ne “I Pagliacci” , Tybalt in “Romeo e Giulietta” di Gounod , Fatty in “Ascesa e caduta della citta di Mahagonny” di Weil ( Teatro Verdi di Pisa, Teatro del Giglio di Lucca e Teatro Alighieri di Ravenna), Rinaldo nel “Filosofo di campagna” di Galuppi (Festival di musica barocca di Udine), Ernesto in “Don Pasquale” di Donizetti (Teatro Argentino de La Plata), “L’Olandese volante”  Steuermann (Opera di Rouen), il Conte Belfiore ne “La finta giardiniera”(Opera di Rouen) , “Les contes d’Hoffmann” (Theatre Opera Royal de Versailles), “ Les Contes de la lune vague” (prima mondiale- Victoria Hall di Ginevra e a l’Opera Comique di Parigi), Teseo nella “Fedra” di Paisiello al Teatro Bellini di Catania, “Ali Baba” al teatro dell’Opera di Rouen, “La finta giardiniera” all’Opera de Rennes, “Il barbiere di Siviglia” al Festival di Massa Marittima, “Written on skin”  al Teatro Argentino de La Plata, “Orlando Paladino” al teatro dell’Opera di Fribourg (Svizzera) e all’Opera di Lausanne, “Le grand macabre” presso il  Teatro Argentino de La Plata, Buenos Aires, “Le medicin malgre lui” all’Opera di Rennes, “Turandot”alla National Opera State de Tbilisi (Georgia).

ROBERTO MAIETTA

Nato a Roma nel 1987, si è diplomato presso il Conservatorio Donizetti di Bergamo e presso il Conservatorio di Lugano. Nel 2014 ha debuttato il ruolo del titolo nelle Nozze di Figaro con l’Ensemble Opera Studio del Carlo Felice di Genova. Ha cantato sullo stesso palcoscenico in quindici titoli fra cui Il barbiere di Siviglia (Figaro), L’elisir d’amore (Belcore), La Bohème (Schaunard). Vincitore del XLV Concorso Toti dal Monte, ha partecipato a Don Giovanni (Masetto) al Comunale Mario del Monaco di Treviso (2015) e al Comunale di Ferrara (2016). Nel 2015 ha collaborato con il Festival Pucciniano di Torre del Lago in Gianni Schicchi (Betto) e nel 2016 con il Petruzzelli di Bari in Die lustige Witwe. Nella stessa opera, ha debuttato nel 2018 presso il Teatro La Fenice di Venezia. Ha inoltre interpretato i ruoli mozartiani di Giovanni, Guglielmo, Alfonso e numerosi titoli del belcanto brillante di Rossini e Donizetti fra cui: La cambiale di matrimonio, L’inganno felice, L’occasione fa il ladro, Il signor Bruschino, Le Comte Ory, Il Campanello, Don Pasquale, collaborando con festival internazionali quali: Donizetti Opera Festival di Bergamo, Rossini in Wildbad, Opera de Cambra di Barcellona.

IRIS ENSEMBLE

È un gruppo vocale fondato nel 2007 e dedito allo studio e all’esecuzione di musica di ogni tempo.  Nato come formazione femminile da camera, si è poi costituito anche anche in formazione mista, collaborando con l’Orchestra La Bottega Tartiniana  nell’esecuzione della Messa in Sol Maggiore  D 167 di Schubert, della Messa KV 167 (Trinitatis Messe) ,KV 317 (Incoronazione) e dei Vesperae solennes de Confessore di Mozart, delle Cantate BWV 39, BWV 12 e BWV 1 di Bach,  dei principali brani sacri di Vivaldi e Albinoni;  ha inoltre debuttato al Teatro Olimpico di Vicenza in Don Giovanni di Mozart, riproponendolo al Comunale di Treviso e di Ferrara.

Collabora regolarmente con gruppi strumentali quali La Pifarescha, NovartBaroquensemble, Camerata Accademica, Orchestra di Padova e del Veneto. Come  formazione mista a cappella si è dedicato allo studio della liederistica corale di Mendelssohn e Brahms, a musiche del Novecento storico europeo e americano, al repertorio policorale del tardo Rinascimento, che esegue in collaborazione con l’organista Roberto Loreggian.

Il gruppo svolge attività concertistica a livello nazionale e internazionale: si è esibito in concerti e rassegne nazionali in Padova, Siena, Lucca, Vicenza, Milano, Pirano d’Istria, Friburgo, Granada. Ha promosso scambi culturali con Cori giovanili e universitari provenienti da Svizzera, Canada, Stati Uniti, Germania.

MARINA MALAVASI

Si è diplomata in Pianoforte e in Musica Corale presso il Conservatorio di Padova e ha studiato Direzione di Coro con Fosco Corti; si è laureata in Filosofia all’Università di Padova e perfezionata in musicologia con Giulio Cattin.

Come Maestro del Coro ha lavorato presso i Teatri di Rovigo e Treviso, partecipando alla prima esecuzione assoluta di varie opere contemporanee. Presso il Teatro Donizetti di Bergamo ha eseguito le  principali opere donizettiane (portate in tournée in Giappone nel gennaio 2007). Dal 2006 è presente al Festival Settimane Internazionali all’Olimpico di Vicenza per Il Flauto Magico, Il Turco in Italia, Don Pasquale, Don Giovanni. Nella stagione 2015-16 ha lavorato presso i teatri di Treviso e Ferrara per Don Giovanni, Le convenienze e inconvenienze teatrali, Italiana in Algeri.

Ha svolto attività concertistica alla guida del Nuovo Coro Polifonico, dell’Ensemble a voci miste Dodecantus e gruppo maschile Speculum Musicae, con i quali ha realizzato concerti in Italia, Spagna, Belgio, Slovenia, Croazia, Germania, e partecipato a Festivals internazionali (Brezice, Lubiana, Santander, St. Blasien, Festival Galuppi di Venezia).

Ha registrato alcuni CD di polifonia rinascimentale in prima registrazione mondiale: Magnificat, Lamentationes Hieremiae di Giovanni Nasco, O stella matutina , Requiem di Costanzo Porta , Da Venezia a Varsavia, conseguendo il premio della critica internazionale (segnalazione al Premio Vivaldi nel 2001, Disco del mese nel luglio 2001 per Alte Musik Aktuell, 5 stelle sulla rivista Amadeus nel 2001 e 2003, segnalazioni su CD Classics, Fanfare, Boletino Discografico Madrileno).

Alla guida del Pollini Kammerchor ha collaborato con l’Orchestra di Padova e del Veneto alle esecuzioni di musiche di Brahms, Beethoven, Mendelssohn, in gemellaggio con il Bachchor di Friburgo.

È fondatrice e direttrice del Coro di Voci bianche Cesare Pollini  e di Iris Ensemble .

Insegna Armonia e Analisi al Conservatorio di Padova.

Programma Evento

Petite Messe Solennelle per soli, coro, pianoforti e armonium


ORIANA KURTESHI
Soprano


SILVIA REGAZZO
Mezzosoprano


CARLOS NATALE
Tenore


ROBERTO MAIETTA
Basso baritono


Coro IRIS ENSEMBLE


SILVIO CELEGHIN, ALDO ORVIETO
Pianoforti


ALVISE MASON
Armonium


MARINA MALAVASI
Direttore

SINGLE TICKETS

Intero Euro 25.00 - Ridotto Euro 20.00

Euro 15.00 - Concerto 30 settembre

INFO BIGLIETTERIA

I biglietti si possono acquistare presso:

Biglietterie di Venezia Unica di:

  • Venezia: Tronchetto, P.Roma, Ferrovia info point, Ferrovia F18, Rialto linea 2, Lido S. Maria Elisabetta, San Marco Palazzo Correr
  • Mestre: punto vendita Venezia Unica Piazzale Cialdini
  • Dolo: punto vendita Venezia Unica Via Mazzini
  • Sottomarina: punto vendita Venezia Unica Viale Padova
  • Chioggia Vigo: approdo ACTV biglietteria Venezia Unica
  • Presso il call center hello Venezia 0412424
  • La sede dello spettacolo, nel giorno in cui si svolge e nel giorno precedente

Riduzioni (non cumulabili)
Studenti fino a 26 anni; persone sopra i 60 e residenti a Venezia; Riduzione speciale Euro 15.00 per i soci dell’Associazione Amici della Fenice, dell’Ateneo Veneto, AIL, (Associazione Italiana Leucemie), Rotary Club

Gli inviti per il concerto del 9 settembre - Squero di San Trovaso si potranno ritirare presso la biglietteria del Teatro La Fenice dall’inizio della settimana del concerto

Per il concerto di giovedì 4 ottobre al Fondaco dei Tedeschi ci si deve prenotare da lunedì 17 settembre al seguente indirizzo fondaco.colture@dfs.com.