GEMMA BERTAGNOLLI soprano
SARA MINGARDO alto
ORCHESTRA CAMERATA ACCADEMICA
Direttore PAOLO FALDI

AI PIEDI DELLA CROCE

Musiche di B. GALUPPI, A.VIVALDI, A.SCARLATTI

mercoledì 26 settembre ACQUISTA

20:30

Venezia

Chiesa di San Rocco

GEMMA BERTAGNOLLI

“Gemma Bertagnolli has a bright and clear voice, through which a dramatic edge occasionally shows, but most telling is its vulnerable quality, well suited to the complaints of the injured lovers who populate these imaginative works. An agile technique is also a major boon, enabling her to negotiate Vivaldi’s doleful chromaticisms and dazzling wide leaps, high notes and rapid runs, with equal expressiveness”.

 “Gramophone”, (Vivaldi,Chamber Concertos, cd naïve) Gemma Bertagnolli è attualmente considerata una delle interpreti di riferimento della sua generazione per la musica barocca italiana. La sua grande esperienza è nata dalla collaborazione coi maggiori specialisti dell’esecuzione su strumenti originali fra cui Rinaldo Alessandrini-Concerto Italiano, Giovanni Antonini-Giardino Armonico, Alfredo Bernardini-Zefiro, Fabio Biondi- Europa Galante, Ottavio Dantone-Accademia Bizantina, oltre a Ivor Bolton, Christophe Coin, Diego Fasolis, René Jacobs, Ton Koopman, Trevor Pinnock, Christophe Rousset, Federico Maria Sardelli, Jean-Christophe Spinosi, Andrea Spering, Freiburger Barockorchester, Akademie für Alte Musik Berlin, Accademia Montis Regalis. Inizia la carriera giovanissima, dopo la vittoria al concorso AsLiCo e il premio Mozart al Concorso Viñas di Barcellona, e debutta in breve nei principali teatri e istituzioni musicali internazionali, tra cui Teatro alla Scala di Milano, Maggio Musicale Fiorentino, Théâtre des Champs Elysées, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Concertgebouw di Amsterdam, Salzburger Festspiele, Rossini Opera Festival, vantando importanti collaborazioni (Riccardo Muti, Lorin Maazel, Zubin Mehta) con un repertorio che spazia da Mozart (Pamina-Zauberflöte, Ismene-Mitridate, Susanna-Nozze) e Rossini (Amenaide-Tancredi) a Richard Strauss (Sophie-Rosenkavalier). Grazie all’interesse per il barocco arricchisce da subito l’attività operistica; tra le produzioni che hanno visto protagonista Gemma Bertagnolli si segnalano: Emira nel Solimano di Hasse con René Jacobs alla Staatsoper unter den Linden di Berlino; Il ritorno di Ulisse in patria e L’incoronazione di Poppea con Ivor Bolton e Luca Ronconi al Maggio Musicale Fiorentino; L’incoronazione di Poppea con Rinaldo Alessandrini e Graham Vick al Comunale di Bologna, e con Ottavio Dantone nei Teatri di Cremona, Como, Ferrara e Pavia; Nerone nell’Agrippina e Maddalena ne La Resurrezione di Händel con il Giardino Armonico e Giovanni Antonini al Festival Styriarte di Graz; Aristea ne L’Olimpiade di Pergolesi con Ottavio Dantone al Festival Pergolesi di Jesi e al Ravenna Festival; Piacere ne Il trionfo del Tempo e del Disinganno di Händel con Concerto Italiano e Rinaldo Alessandrini, e Marc Minkowski all’Opernhaus Zürich; Rosane ne La verità in cimento di Vivaldi con Ensemble Matheus e Jean-Christophe Spinosi; Ersilla nell’Orlando finto pazzo; Megacle nell’Olimpiade di Vivaldi a Parigi al Théâtre des Champs Elysées e al Teatro Regio di Torino con l’Academia Montis Regalis. Intensa è anche l’attività concertistica: da ricordare l’integrale della produazione sacra di Mozart, in un ciclo triennale con l’Orchestra da Camera di Mantova e Umberto Benedetti Michelangeli, la Sinfonia n. 4 di Mahler alla Rai di Torino, le chanson di Ravel alla Rai di Milano, la collaborazione in numerosissimi recital e incisioni discografiche con Antonio Ballista. È il repertorio barocco ad occupare il posto principale nella vastissima discografia di Gemma Bertagnolli, che vanta numerosi riconoscimenti della critica, in particolare per le partecipazioni alla Vivaldi Edition di naïve, tuttavia ciò non esclude collaborazioni ai confini di genere, come con Dulce Pontes e Ennio Morricone, o i recital con pianoforte (Lieder di Mozart, liriche da camera di Respighi). Tra le uscite discografiche si segnalano Venus and Adonis con Ensemble Zefiro per Deutsche Harmonia Mundi (2010); Christmas at S.Marco per Berlin Classic (2010); Baroque Passionate Arias per Brillant (2010); Nisi Dominus e Salve Regina di Alessandro Scarlatti per CPO (2010). Gemma Bertagnolli insegna canto barocco presso il Conservatorio di Vicenza, presso la Hochschule für Künste di Brema ed in numerosi seminari e master in Europa ed in Giappone. E’ inoltre docente nei corsi di canto dell’Accademia Vivaldi presso l’Istituto Vivaldi della Fondazione Cini di Venezia.

Gemma Bertagnolli è ambasciatrice Unicef ed è impegnata per sostenere e difendere il diritto alla musica e la sua funzione nella società civile.

CAMERATA ACCADEMICA

Sentita l’esigenza da parte della direzione e dei docenti del Conservatorio di Padova di formare un gruppo orchestrale che potesse intraprendere lo studio e l’esecuzione di musiche del 600-700 con particolare indirizzo filologico,, in vista anche della formazione di una compagine che potesse suonare con strumenti storici, nasce nel 2012 la Camerata Accademica.

Dalla sua nascita e’ stata concertata da Paolo Faldi, docente di Flauto Dolce presso lo stesso conservatorio patavino. In questi anni ha effettuato numerosi concerti sia in ambito cittadino-regionale che in altre associazioni concertistiche italiane, in particolar modo con il Festival Galuppi di Venezia. Il repertorio eseguito spazia dalle pagine celebri dei musicisti barocchi e preclassici alle novita’ assolute, come la Missa Paschalis di J.D.Zelenka che verra’ effettuata nel periodo pasquale del 2017. La Camerata Accademica e’ formata in tal modo da dare spazio ai giovani musicisti di esibirsi come solisti, coadiuvati da docenti interni ed esterni. Spesso si avvale della collaborazione del Coro del Conservatorio, per le esecuzioni di maggior prestigio, diretto dal M° Mariano Dante.

La Camerata Accademica eseguira’ nel corso del 2016/2017 pagine di J.S.Bach, come le cantata BWV 106 e BWV 103), il Magnificat di G.Ph. Telemann (Natale 2016), Missa Pashalis di Zelenka (Pasqua 2017), con la collaborazione di docenti esterni come Susanne Scholz e Michael Hell della Hochschule di Graz (Austria). In questa graditissima occasione ha il privilegio di accompagnare la splendida e celebre contralto Sara Mingardo.

SARA MINGARDO

Nata a Venezia, la Mingardo ha studiato canto con Franco Ghitti nella sua città natale presso il Conservatorio Benedetto Marcello. Ha vinto il primo premio al concorso internazionale di canto Toti Dal Monte ed il Premio Giulietta Simionato al 23º Concorso di Vienna Al Teatro alla Scala di Milano debutta nel 1989 come Md.lla Dangeville nella prima rappresentazione di Adriana Lecouvreur con Ivo Vinco, Mirella Freni e Fiorenza Cossotto, nel 1994 è Ozias in Juditha triumphans devicta Holofernis barbarie con la Ganassi e Bernadette Manca di Nissa con I Solisti Veneti diretta da Claudio Scimone ed è la Nutrice/Familiare di Seneca/Amore III nella prima di L’incoronazione di Poppea con Anna Caterina Antonacci e William Matteuzzi, nel 2009 Messaggera/ Speranza nella prima di L’Orfeo diretta da Ottavio Dantone con Roberta Invernizzi e Robert Wilson (regista) di cui esiste un video e trasmessa da Rai 5, nel 2011 Penelope nella prima di Il ritorno d’Ulisse in patria e nel 2015 è in cartellone per il 1º febbraio come Ottone nella prima di L’incoronazione di Poppea.

Ha fatto il suo debutto operistico professionale nel 1987 come Fidalma ne Il matrimonio segreto di Domenico Cimarosa ad Avezzano. La sua carriera si sviluppò rapidamente e nel 1989 aveva già fatto apparizioni anche al Festival di Salisburgo, al Teatro Regio di Torino ed al Teatro di San Carloa Mingardo è apparsa al Festival di Aix-en-Provence, al Bregenzer Festspiele, alla Carnegie Hall di New York, al Festival de Beaune, al Festival della Valle d’Itria (Martina Franca), al La Monnaie/De Munt, al Gran Teatre del Liceu, al Montreux-Vevey Festival, all’Opera di Losanna, all’Opéra de Montpellier, al Festival di Schwetzingen, alla Semperoper, al Théâtre des Champs-Elysées, al Teatro Comunale di Bologna, al Teatro de la Zarzuela (Madrid), al Teatro Lirico di Cagliari, al Teatro Massimo Vittorio Emanuele ed al Teatro Real. Ha inoltre cantato in concerto con molte orchestre importanti come i Berliner Philharmoniker, la Boston Symphony Orchestra e la London Symphony Orchestra.

È molto vasta la sua discografia e piace ricordare in particolar modo Beethoven, Messa in C con Sir Colin Davis/London Symphony Orchestra, Mozart/Requiem- Abbado BPO. Vivaldi L’incoronazione di Dario – Ottavio Dantone.

PAOLO FALDI

Diplomato in Oboe, Oboe barocco e Flauto Dolce, si è perfezionato in Oboe barocco al Conservatorio Reale dell’Aia (Olanda). Nel 1988 ha vinto il posto di Primo Oboe e Flauto dolce nell’Orchestra barocca della Comunità Europea (ECBO) diretta da Ton Koopman e Roy Goodman, effettuando tournées in tutta europa e registrazioni radiofoniche in tutti i paesi della CEE.

È membro fondatore dei gruppi L’Astrèe, Tripla Concordia, Cantilena Antiqua. È inoltre fondatore e direttore dell’ Orchestra Barocca di Bologna. Dal 1989 al 2013 ha suonato con Hesperion XX, La Cappella Reial e Le Concert de Nations diretti da J. Savall, effettuando concerti in tutto il mondo. Ha inciso per Astrée-Auvidis , Nuova Era , Symphonia, Stradivarius , Bongiovanni, Tactus e Opus 111 , con la quale ha inciso l’integrale dei concerti da camera di Vivaldi con l’ensemble torinese Astreèe.

Insegna Flauto dolce presso il Conservatorio C.Pollini di Padova dove ha avuto l’incarico di concertare e dirigere la Camerata Accademica.

Programma Evento

BALDASSARE GALUPPI (1706 – 1785)

Dalla Sonata n.3 in Re

maggiore Terzo tempo

Andantino

ANTONIO VIVALDI (1678 – 1741)

In furore iustissimae irae

Mottetto RV626

per soprano e archi

ANTONIO VIVALDI (1678 – 1741)

Dal Nisi Dominus RV608 per

alto e archi

Nisi Dominus

Cum dederit

Sicut erat

Amen

ALESSANDRO SCARLATTI (1660 – 1725)

Stabat Mater per soprano,

alto e archi

SINGLE TICKETS

Intero Euro 25.00 - Ridotto Euro 20.00

Euro 15.00 - Concerto 30 settembre

INFO BIGLIETTERIA

I biglietti si possono acquistare presso:

Biglietterie di Venezia Unica di:

  • Venezia: Tronchetto, P.Roma, Ferrovia info point, Ferrovia F18, Rialto linea 2, Lido S. Maria Elisabetta, San Marco Palazzo Correr
  • Mestre: punto vendita Venezia Unica Piazzale Cialdini
  • Dolo: punto vendita Venezia Unica Via Mazzini
  • Sottomarina: punto vendita Venezia Unica Viale Padova
  • Chioggia Vigo: approdo ACTV biglietteria Venezia Unica
  • Presso il call center hello Venezia 0412424
  • La sede dello spettacolo, nel giorno in cui si svolge e nel giorno precedente

Riduzioni (non cumulabili)
Studenti fino a 26 anni; persone sopra i 60 e residenti a Venezia; Riduzione speciale Euro 15.00 per i soci dell’Associazione Amici della Fenice, dell’Ateneo Veneto, AIL, (Associazione Italiana Leucemie), Rotary Club

Gli inviti per il concerto del 9 settembre - Squero di San Trovaso si potranno ritirare presso la biglietteria del Teatro La Fenice dall’inizio della settimana del concerto

Per il concerto di giovedì 4 ottobre al Fondaco dei Tedeschi ci si deve prenotare da lunedì 17 settembre al seguente indirizzo fondaco.colture@dfs.com.