L’ANNINA DEL PRETE ROSSO

UNA STORIA D’AMORE TRA MANTOVA E VENEZIA

Musica di ANTONIO VIVALDI e testo di ANGELO MANZOTTI

domenica 09 ottobre ACQUISTA

ore 20:00

Teatro La Fenice - Sale Apollinee

Progetto originale e inedito in prima assoluta per l’Italia

Rappresentazione in forma semiscenica

ELENA BERTUZZI

soprano

ANGELO MANZOTTI

sopranista

ALESSANDRA BROCADELLO

Anna Girò

Antonio Vivaldi

L’Associazione Culturale L’Orfeo in occasione delle celebrazioni per il triennio Vivaldiano nel suo soggiorno mantovano presenta un progetto inedito e in prima assoluta per l’Italia.
Il testo ideato e scritto da Angelo Manzotti ci mostra l’aspetto meno noto del rapporto tra il Prete Rosso Vivaldi e Anna Girò, sua Musa.
Anna Girò, per secoli dimenticata come persona e ricordata solo quale amante di Vivaldi, viene riletta come figura non solo di amante, ma di grande professionista, quotata da esimi compositori e cantante di fama nei maggiori teatri italiani ed europei. Attraverso ricerche e lettura di manoscritti, si cerca qui di restituire la sua legittima importanza e dignità di Donna e di Artista e si ricorda che Anna Girò era Mantovana. La sua vicinanza a Vivaldi ammansì e ammorbidì il di lui carattere spesso intemperante. Non fu solo “Musa”, ma fu un amore vero e profondo. All’interno della Pièce che delinea i caratteri dei due protagonisti, vengono diffuse emozioni, sentimenti, rabbie e rancori, il tutto grazie e uno studio approfondito da parte del Musicologo. Un dramma evocativo, uno squarcio di luce su due persone di forte carattere e temperamento, il tutto arricchito da alcune delle più belle pagine della produzione operistica di Vivaldi tra le quali spiccano arie scritte appositamente per Mantova e le sue, allora, magnifiche stagioni carnevalesche e teatrali.
Il testo di questo breve dramma con musica è stato costruito basandosi su vicende realmente accadute e fatti documentati.
La parte in prosa è arricchita da brani musicali tratti da alcune delle più famose e preziose opere di Vivaldi. La ricerca musicale è il frutto di un prezioso lavoro di approfondimento svolto presso la Biblioteca Nazionale di Torino, che custodisce la maggior parte dei manoscritti Vivaldiani.
 

ENSEMBLE MUSICA RITROVATA

 

CARLO STENO ROSSI

clavicembalo

ENZO CAROLI

flauto

GIAMPAOLO TIRELLI

costumi

ALESSIO ALDINI

parrucche

ANGELO MANZOTTI

Regia

Note di Regia


Non è stato certamente difficile preparare l’allestimento di questo spettacolo poiché il testo e le parole rendono già tutto quanto c’è da sapere tra i due protagonisti. Potrebbe trattarsi di una nebbiosa sera mantovana nella quale Anna Girò tornata a Mantova, nella sua casa natale, rievoca a dieci anni dalla morte del compositore, i momenti meravigliosi vissuti con lui. Ed ecco il fantasma di Vivaldi che si fa vivo, che le parla, che condivide con lei quell’ultima estasi spirituale e il rapimento d’amore, di un amore mai finito. Ho corredato lo spettacolo con una scelta di arie che ci restituiscono i vertici della produzione vivaldiana e il fascino straordinario dell’epoca barocca. I costumi di Giampaolo Girelli, creati appositamente per lo spettacolo restituiscono tutto il gusto e la moda raffinata dell’epoca, assieme alle parrucche reallizzate dal grande Alessio Aldini per l’occasione.
Al termine Anna Girò rivelerà il suo vero nome e lo strazio che ancora porta nel cuore dopo molti anni. Una figura di Donna che va oltre “l’amante”. Una Donna vera con una personalità e una passione che la colloca tra le vere Muse della storia della Musica.

 

Si ringrazia

Programma Evento

ANTONIO VIVALDI (1678 – 1741)

Sinfonia da Armida al campo d’Egitto
Gelido in ogni vena (da Farnace)
Scherza l’aura lusinghiera (da Farnace)
Sol da te mio dolce amore (da Orlando Furioso con Flauto obbligato)

Così potessi anch’io (da Orlando Furioso)
Nel suo carcere ristretto (da Teuzzone)

La Tempesta di mare (versione per flauto)
Se lento ancora il fulmine (da Argippo)
Mentre dormi amor fomenti (da Olimpiade)
Sorge l’irato nembo (da Orlando Furioso)

Biglietti posto unico

Intero Euro 30.00

Ridotto Euro 20.00

INFO BIGLIETTERIA

I biglietti si possono acquistare presso:

Biglietterie di Venezia Unica di:

  • Venezia: Tronchetto, P.Roma, Piazzale Roma ufficio IAT, Stazione Scalzi biglietteria linea 2, Ferrovia F18, Rialto linea 2, Lido S. Maria Elisabetta, Piazza San Marco 71 Palazzo Correr
  • Mestre: punto vendita Venezia Unica Piazzale Cialdini, Aeroporto Marco Polo, ufficio IAT area arrivi
  • Dolo: punto vendita Venezia Unica Via Mazzini
  • Sottomarina: punto vendita Venezia Unica Viale Padova
  • Chioggia Vigo: approdo ACTV biglietteria Venezia Unica
  • La sede dello spettacolo, nel giorno in cui si svolge e nel giorno precedente

Riduzioni (non cumulabili)
Studenti fino a 26 anni; persone sopra i 60 e residenti a Venezia